Fondazione Luigi Bon
Torna

Dell’Oste – Zorza

Raveo
Chiesa di San Floriano
07 / 08
Venerdì 7 Agosto 2009 - Ore 20:45
Sebastiano Zorza
Fisarmonica

Cristiano Dell'Oste
Organo

SEBASTIANO ZORZA si forma presso la scuola del maestro Flocco Fiori si perfezionandosi con Wladimir Subitzki, Raimond Bodell, Alexander Skliarov, Juri Schischkin, Elio Boschello. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in Europa, Russia e Giappone. Considerevole la sua partecipazione nelle più importanti opere di Astor Piazzolla oltre alle collaborazioni, anche in qualità di solista, con gruppi cameristici e orchestre, tra le quali l’Orchestra “S. Mihovilic” di Pola, Naonis Orchestra, i virtuosi di Aquileia, la Concordia Chamber Orchestra, l’Orchestra Ars atelier, l’Orchestra Canzoni di confine, l’Orchestra Società Filarmonia, il Coro polifonico di Ruda, l’Orchestra Sinfonica di Zagabria, l’Orchestra dei Pomeriggi musicali di Milano e l’Orchestra sinfonica dell’ERSU di Catania, l’Orchestra Internazionale di musica da camera, l’Orchestra dei Virtuosi italiani. È particolarmente attivo nella produzione discografica con più di quaranta incisioni e registrazioni radiotelevisive. CRISTIANO DELL’OSTE si è diplomato in organo al Conservatorio di Parma, ha studiato composizione e ha completato gli studi presso la Facoltà di Musicologia all’Università di Cremona. In seguito ha studiato clavicembalo con Kenneth Gilbert e direzione di coro con Hagen Groll al Mozarteum di Salisburgo. Si è perfezionato con i più accreditati studiosi della musica antica e ha collaborato con alcune riviste specializzate nel settore per la stesura di studi, contributi e commenti critici di programmi musicali. Ha tenuto conferenze per alcuni Istituti di Cultura italiani all’estero sul teatro rossiniano. Dall’età di 13 anni dirige formazioni corali in Friuli Venezia Giulia. Dalla fine del 2001 è direttore artistico e musicale del Coro del Friuli Venezia Giulia.

Chiesa di San Floriano

Completamente circondato da boschi, Raveo non presenta testimonianze storiche precedenti al XIV secolo. Il territorio è stato oggetto di insediamenti fin dall’epoca preromana, come hanno dimostrato i recenti scavi archeologici sul Monte Sorantri che hanno evidenziato l’esistenza di un villaggio celtico. Inserito nell’ambito del Parco delle Colline Carniche, presenta una rete di percorsi che toccano luoghi naturalistici ed aree storiche. Raveo è caratterizzato dalla presenza di numerose botteghe artigiane ed è conosciuto per i biscotti tipici. Costruita su progetto dell’architetto Domenico Schiavi, la chiesa di San Floriano conserva all’interno dipinti del pittore locale Antonio Taddio e dei F.lli Filipponi di Udine, oltre a statue in legno del XVIII secolo di pregevole fattura.

 

SANTUARIO DELLA MADONNA DEL MONTE CASTELLANO

Si colloca lungo un antico percorso che portava ai luoghi della fienagione in Valide, Luvieis e Pani, luoghi di sosta privilegiata per la preghiera. Il santuario si connotava come luogo di devozione extralocale, in quanto meta di pellegrinaggi per le vicissitudini miracolose del luogo.

 

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305