Fondazione Luigi Bon

Ulderica Da Pozzo

Nata a Ravascletto nel 1957. Inizia a fotografare nel 1976 e dal 1980 è fotografa professionista. Ha approfondito lo studio del linguaggio fotografico con F. Scianna, G. Basilico, O. Toscani, F. Fontana. Dai suoi lavori di ricerca sono nate numerose mostre. Ha pubblicato vari volumi tra i quali Il fum e l’aga, (1998), nato da una ricerca sui vecchi della sua terra; Carnia (2002); Malghe e malgari (2005); Noi giriam per questo contorno (2007) una ricerca sui riti; Le Voci dell’Acqua (2010), fotografie sulle relazioni tra l’acqua, il territorio e l’uomo; Fuochi (2011), una ricerca sui fuochi nelle tradizioni; Luci a Nordest (2012), viaggio nel Friuli Venezia
Giulia con testi di Paolo Rumiz.
Alcune sue opere, scelte ad Arles da Claude Lemagny, sono conservate alla Bibliothèque Nationale di Parigi, Département des estampes et de photographie. Nel 2002 ha vinto il Premio FVG Fotografia del CRAF e nel 2010 il premio internazionale Donna di Fiori. Espone nel 2011 alla Biennale Diffusa di Trieste nella sezione della fotografia, nel 2013 espone l’ultimo lavoro di ricerca Stanze a Roma con il testo del catalogo curato da Roberta Valtorta. Inaugura a Salars di Ravascletto nel dicembre 2013 la Cjasa da Duga, piccolo luogo dedicato alla fotografia, nel 2014 sviluppa una presentazione multimediale del progetto Campivolo il borgo della memoria; nel 2014 espone a Villa Manin nella collettiva Il tempo dei fotografi; nel 2015 alla polveriera Garzoni Palmanova presenta Altre Stanze. Fra le altre esposizioni si ricordano EATALY - EXPO 2015 alla mostra iconografica, l’immagine dell’Italia nella fotografia a cura di Vittorio Sgarbi e Italo Zanier; Tracce di vita contadina al Castello di Artegna (2015); Riconoscere la Bellezza alla galleria Tina Modotti di Udine (2015).
Tra le sue mostre personali recenti: Geografie dell’anima, Tolmezzo 2018; Le donne del Latte con il CRAF, San Vito al Tagliamento 2019; Biancolatte. Viaggio Fotografico nel mondo del latte, Trieste 2019; I ragazzi del ’99 1899-1999 Ritratti fotografici dalla Carnia, Udine 2020. Ama il gelo, la neve, gli spazi congelati.
Ha appena pubblicato il libro Femines. Donne del latte. Gesti e luoghi, tra presente e memoria.
La mostra I RAGAZZI DEL ’99 1899.1999 – RITRATTI FOTOGRAFICI DALLA CARNIA, UN’ANTICA TERRA IN DIVENIRE è visitabile a Palazzo Frisacco a Tolmezzo fino al 15 agosto 2021.

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo AIAM ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park Wolf Sauris
Secab Comunità della Montagna della Carnia BIM Prontoauto Goccia di Carnia
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305