Fondazione Luigi Bon
Torna

Lo Swing tra America e Italia

Comeglians
Sala l’Alpina
05 / 08
Domenica 5 Agosto 2018 - Ore 20:45

Roma Jazz 5tet


Aries Costello
voce

Alex De Blasio
pianoforte

Andrea Tardioli
sax

Piero Piciucco
contrabbasso

Stefano Pacioni
batteria
 

Lo Swing è “semplicemente” una costola del Jazz nata intorno agli anni Venti in America. Fin qui nulla di eccezionale, se non che da qualche anno si sta assistendo a un fenomeno culturale degno di attenzione: il revival del genere. Nel nome del ritmo che abbatte ogni barriera, “Lo Swing tra America e Italia” è il pretesto per evidenziare anzitutto lo “spirito unificatore” che hanno in sé la musica e il jazz in particolare. Kansas City, New York, ma anche l’Italia, tra Oceano Atlantico e il Mediterraneo, la diffusione della musica improvvisata nelle sue svariate declinazioni, negli anni Venti avveniva a macchia d’olio, superando ogni confine e ogni censura. Ora ritorna, ritrovando anche nelle sue radici italiane, parte di quella natura che la fa libera, disinibita, coinvolgente, spensierata, irrefrenabile. Questo racconteranno in musica i cinque musicisti del Roma Jazz 5tet, particolarmente efferati nel genere, e lo faranno anche attraverso aneddoti che contribuiranno a contestualizzare i brani, quelle musiche che fanno ormai parte integrante della colonna sonora della nostra vita. Una serata frizzante, esuberante e cadenzata dall’irresistibile ritmo dello Swing!

Sala l’Alpina

Comeglians è uno dei borghi autentici d’Italia. Per molti anni, grazie alla sua posizione strategica alla confluenza di tre valli, fu un centro importante per la raccolta e la distribuzione del legname. Nelle borgate del paese ci sono alcuni palazzi storici come Cjasa Botêr e Palazzo De Gleria. Situata su uno sperone roccioso è la Pieve di San Giorgio (XIV secolo), al suo interno custodisce preziosi mobili in legno e arazzi di origine tedesca. È raggiungibile da Comeglians tramite un sentiero che si inerpica nel bosco. Invece dalla frazione di Tualis parte una suggestiva strada che risale il Monte Crostis. È la Panoramica delle Vette, un itinerario molto apprezzato dagli appassionati di ciclismo che raggiunge quota 1900 m. regalando una vista mozzafato sulle montagne circostanti.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305