Fondazione Luigi Bon
Torna

4 mani all’opera

Tolmezzo
Museo Carnico "Michele Gortani"
28 / 07
Domenica 28 Luglio 2019 - Ore 10:30

 Aurelio e Paolo Pollice pianoforte a 4 mani

 

G. Rossini Ouverture da Il Barbiere di Siviglia

V. Bellini Casta diva da Norma

G. Donizetti Una furtiva lagrima da L’Elisr d’amore

P. Mascagni Intermezzo da Cavalleria Rusticana

R. Leoncavallo Vesti la giubba da Pagliacci

G. Verdi Ouverture da Nabucco, Preludio da Traviata

G. Puccini Nessun Dorma da Turandot

Le più celebri e amate arie, ouvertures, intermezzi, preludi e cavatine della tradizione belcantistica italiana per pianoforte a quattro mani. Bellini, Rossini, Donizetti, Verdi, fino a Mascagni, Puccini e Leoncavallo, saranno i protagonisti di questo concerto. Brani come Casta diva, Largo al factotum, Una furtiva lagrima, Nessun dorma e Va pensiero, si alterneranno a brani strumentali come le Ouvertures da Norma, Nabucco e Il Barbiere di Siviglia e altri da Cavalleria rusticana e Pagliacci, nella veste pianistica a quattro mani, per una resa efficace di capolavori immortali che fanno il nostro bel paese la patria mondiale dell’Opera lirica. Interpreti due pianisti d’eccezione come i fratelli Aurelio e Paolo Pollice. Un’intesa di sangue la loro per un’affinità d’arte che li rende riconosciuti interpreti sia in veste solista che in duo, richiesti dalle più importanti società musicali italiane ed estere. Numerosi i concerti per pianoforte a quattro mani, due pianoforti e partecipazioni con celebri realtà orchestrali come I Solisti di Sofia, I Solisti di Zagabria, La Camerata Russa e molte altre, contando numerose registrazioni come per Radio France, Radio Vaticana, Rai Radio 3 e Radio Clásica.

Un percorso ideato per l’occasione Biglietto unico 3 € Prenotazione obbligatoria da lunedì 15 luglio al 0432 543049 (dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00)

Museo Carnico "Michele Gortani"

Il Museo Carnico delle Arti Popolari "Michele Gortani" di Tolmezzo, ospitato nel secentesco Palazzo Campeis, espone una ricca collezione di materiale etnografico, artistico ed artigianale che coinvolge tutti gli aspetti della vita e delle tradizioni della Carnia, in un arco di tempo che va dal XIV al XIX secolo.
Il percorso si snoda in 30 sale, che ricostruiscono gli ambienti domestici e di lavoro: la cucina, le camere, il tinello, le botteghe del battirame-ottonaio, del tessitore, del falegname.
Sono visibili, inoltre, specifiche sezioni dedicate ai lavori tradizionali, ai ferri battuti, ai pesi e misure, ai costumi popolari, alla tessitura, ai ricami ed ai pizzi. Potrai ammirare anche una ricca collezione di ritratti, una sala interamente dedicata alla religiosità popolare, una ricca collezione di maschere e una pregevole raccolta di strumenti musicali.
Per l'elevato numero di materiali esposti, il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Tolmezzo è uno dei musei etnografici più importanti a livello europeo.
Il Museo Carnico delle Arti Popolari "Michele Gortani" fa parte della rete museale CarniaMusei.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305