Fondazione Luigi Bon
Torna

Antal Szalai & Orchestra Tzigana di Budapest

Comeglians
Sala l’Alpina
09 / 08
Mercoledì 9 Agosto 2017 - Ore 20:45

Antal Szalai
violino solista

Orchestra Tzigana di Budapest

 

L’Orchestra Tzigana di Budapest nasce nel 1969 su iniziativa di Antal Szalai, in collaborazione con altri musicisti provenienti da varie orchestre di Budapest. L’intento è di proporre e valorizzare il repertorio orchestrale della musica tzigana. La tradizione dell'orchestra nasce circa 300 anni fa, costituita da un violino, una viola, un violoncello ed un cimbalon. Il loro repertorio è composto dalla musica ungherese czardas, da pezzi classici come la Rapsodia ungherese di Liszt, le Danze ungheresi di Brahms e la musica rurale tradizionale. Per comprendere la musica tzigana e chi la esegue è molto significativa la testimonianza dello stesso Antal Szalai: “Gli tzigani sono persone molto caratteriali e la musica tzigana viene dal cuore. C'è molto sentimento ed è romantica”. L’orchestra fin dalle prime apparizioni ha ottenuto molti riconoscimenti e successi sia di critica che di pubblico, diventando in breve tempo l’orchestra più popolare della loro nazione. Il fondatore Antal Szalai è considerato il miglior violinista solista tzigano al mondo ed è stato il beneficiario del premio Ferenc Liszt Award nel 2005. Concerto organizzato da ERT in collaborazione con Carniarmonie

Sala l’Alpina

Comeglians è uno dei borghi autentici d’Italia. Per molti anni, grazie alla sua posizione strategica alla confluenza di tre valli, fu un centro importante per la raccolta e la distribuzione del legname. Nelle borgate del paese ci sono alcuni palazzi storici come Cjasa Botêr e Palazzo De Gleria. Situata su uno sperone roccioso è la Pieve di San Giorgio (XIV secolo), al suo interno custodisce preziosi mobili in legno e arazzi di origine tedesca. È raggiungibile da Comeglians tramite un sentiero che si inerpica nel bosco. Invece dalla frazione di Tualis parte una suggestiva strada che risale il Monte Crostis. È la Panoramica delle Vette, un itinerario molto apprezzato dagli appassionati di ciclismo che raggiunge quota 1900 m. regalando una vista mozzafato sulle montagne circostanti.

 

CJASA BOTêR E PALAZZO DE GLERIA

Sono tra le bellezze architettoniche del territorio di Comeglians. La prima risale al 1579, ora luogo d’incontri culturali ed esposizioni e sede dell’archivio Giorgio Ferigo, consultabile su richiesta all’associazione omonima. La seconda è l’unica struttura carnica catalogata come Villa Veneta.

 

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305