Fondazione Luigi Bon
Torna

Duo Nachtigall

Tolmezzo
Museo Carnico "Michele Gortani"
01 / 09
Domenica 1 Settembre 2019 - Ore 14:30

Gaja Vittoria Pellizzari soprano 

Alessandro Del Gobbo pianoforte

 

F. Schubert/F. Liszt

Wohin? da Müllerlieder, Gretchen am Spinnrade

C. Schumann Die Lorelei

H. Wolf Elfenlied da Mörike Lieder

R. Wagner  Meine ruh ist hin da Faust

F. Mendelssohn Bartholdy  Hexenlied Op. 8 n. 8

Un programma cameristico incentrato su un repertorio che prende a tema la fantasia e la favola, attraverso la liederistica tedesca e la chanson francese. A seguito della visita al Museo Carnico sarà così possibile godere di alti momenti tra poesia e musica, con autori rappresentativi della forma canzone da salotto primariamente romantici, come Schubert, Schumann, Mendelssohn e Wolf, protetti dal divino Mozart con un celebre lied su testo di Felix Weisse. Versi di Goethe dal Faust e Die Fischerin, Hasse, Mörike, Bourget, con momenti pianistici da Ondine e Scarbo di Ravel, ad evocare elfi, fate, mondi trasognati, tra panorami incantati e spiriti visibili e invisibili della natura. Dal Lied di Schubert, che tradizione vuole segni con questo brano la nascita della canzone tedesca, qui nella versione pianistica di Liszt, alla Romanza di Debussy, per un programma da sogno in un luogo prezioso di conservazione e trasmissione dei saperi. Il Duo Nachtigall, il cui nome prende a riferimento il volatile tra i più canterini, ovvero l’usignolo, è composto dal soprano Gaja Vittoria Pellizzari e dal pianista Alessandro Del Gobbo, giovani e promettenti interpreti già all’attenzione di diverse realtà musicali nazionali.

Un percorso ideato per l’occasione Biglietto unico 3 € Prenotazione obbligatoria da lunedì 19 agosto al 0432 543049 (dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00)

Museo Carnico "Michele Gortani"

Il Museo Carnico delle Arti Popolari "Michele Gortani" di Tolmezzo, ospitato nel secentesco Palazzo Campeis, espone una ricca collezione di materiale etnografico, artistico ed artigianale che coinvolge tutti gli aspetti della vita e delle tradizioni della Carnia, in un arco di tempo che va dal XIV al XIX secolo.
Il percorso si snoda in 30 sale, che ricostruiscono gli ambienti domestici e di lavoro: la cucina, le camere, il tinello, le botteghe del battirame-ottonaio, del tessitore, del falegname.
Sono visibili, inoltre, specifiche sezioni dedicate ai lavori tradizionali, ai ferri battuti, ai pesi e misure, ai costumi popolari, alla tessitura, ai ricami ed ai pizzi. Potrai ammirare anche una ricca collezione di ritratti, una sala interamente dedicata alla religiosità popolare, una ricca collezione di maschere e una pregevole raccolta di strumenti musicali.
Per l'elevato numero di materiali esposti, il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Tolmezzo è uno dei musei etnografici più importanti a livello europeo.
Il Museo Carnico delle Arti Popolari "Michele Gortani" fa parte della rete museale CarniaMusei.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo AIAM ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park Wolf Sauris
Secab Comunità della Montagna della Carnia BIM Prontoauto Goccia di Carnia
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305