Fondazione Luigi Bon
Torna

Elena Zegna voce recitante Ubaldo Rosso flauti

Osais di Prato Carnico
Chiesa di San Leonardo
07 / 08
Venerdì 7 Agosto 2015 - Ore 20:45

Elena Zegna
voce recitante

Ubaldo Rosso
flauti
 

La lettura dei canti più celebri dell’Inferno della Commedia di Dante a partire dall’incipit per proseguire con i personaggi più noti, Caronte, Paolo e Francesca, Ciacco, Ulisse, il Conte Ugolino, si alterna e a tratti s’intreccia all’esecuzione di suggestive pagine musicali di compositori di epoche diverse, eseguite su più modelli di flauto con timbriche differenti. Il buio completo in sala e sul palcoscenico, con la sola fiamma di una candela, contribuirà a creare l’atmosfera dell’Inferno dantesco.

 

Elena Zegna si è laureata con lode in Storia del Teatro presso la Facoltà di Lettere di Torino. Ha frequentato il Corso di recitazione diretto da M. Scaglione, il Corso di dizione e per speakers diretto da I. Bonazzi, il Corso di doppiaggio presso il Centro Teatro Attivo di Milano. Ha realizzato spettacoli teatrali presso Circoli privati e Teatri, tra i quali Teatro Carignano, Teatro Alfieri, Teatro Gobetti, Teatro Nuovo, Teatro Piccolo Regio. Ha lavorato come speaker radiofonica e come doppiatrice presso la Merak Film di Milano. Partecipa come lettrice a premiazioni di concorsi letterari e alla presentazione di libri di narrativa e poesia. Recita come voce narrante in letture - concerto per pianoforte, arpa, flauto e arciliuto.

 

Ubaldo Rosso ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Ha ricoperto in seguito il ruolo di primo flauto nell’orchestra de “I Pomeriggi Musicali” di Milano ed ha inoltre collaborato con il “Teatro alla Scala” di Milano, l’Orchestra della RAI di Torino e l’Orchestra della RTSI di Lugano. Si è esibito in varie formazioni in prestigiose sale in Italia, da anni è ospite di importanti Istituzioni e Festival nazionali ed internazionali, si è esibito in concerto in tutta Europa oltre che in America e in Asia. Ha registrato importanti opere per flauto di Mozart per RAI radio 3. Attualmente è docente presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.

Chiesa di San Leonardo

Le prime notizie della chiesa di Osais risalgono al 9 aprile 1391. Nell’abside possiamo ammirare i colori e la forza espressiva di un prezioso ciclo di affreschi di Pietro Fuluto. Le pareti sono dedicate a episodi della vita di San Leonardo. Pregevoli i due altari laterali, quello di San Valentino conserva l’ancona secentesca attribuita a Giovanni Antonio Agostini. L’altro, recentemente restaurato, l’ancona lignea intagliata dorata e dipinta da Antonio Tironi da Bergamo.

 

MUSEO DELL’OROLOGERIA E PERCORSO

DELL’OROLOGERIA MONUMENTALE

Il Museo di Pesariis, con sede nella cinquecentesca Casa della Pesa, accoglie oltre un centinaio di orologi, dalla ricostruzione di modelli del 1400, per giungere ai moderni orologi-indicatori. Per le vie del paese troviamo il Percorso dell’Orologeria Monumentale: museo espositivo all’aperto con 15 esemplari di orologi ad acqua, astronomici, calendari, stellari, a palette, meridiane e carillon.

 

08/09 MONDO DELLE MALGHE:

LA DEMONTICAZIONE e “ARLOIS E FASOIS”

I due prodotti che caratterizzano la Val Pesarina: gli orologi e i fagioli.

Mostra mercato di orologi, di fagioli e altri prodotti tipici con musica e degustazione di piatti tradizionali nel suggestivo scenario di Pesariis.

 

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305