Fondazione Luigi Bon
Torna

Irvine Venys clarinetto e Danjiel Detoni pianoforte

Malborghetto-Valbruna
Palazzo Veneziano
23 / 07
Venerdì 23 Luglio 2010 - Ore 20:45
Irvine Venys
Clarinetto

Danjiel Detoni
Pianoforte

IRVINE VENYS clarinettista è uno dei più versatili giovani musicisti della generazione ceca. Ha vinto numerosi premi internazionali come il Primavera di Praga, Bayreuth, Ebu new talent, Parigi, Zurigo, Madeira, facendo emergere le sue qualità in prestigiosi festival quali Pablo Casals Festival, Festival Mitteeuropa e Palcoscenici internazionali. Straordinaria è la sua attività musicale che lo vede affrontare dal repertorio classico alle composizioni contemporanee al folklore tradizionale. Ha collaborato con importanti artisti come Elina Vahala, Michel Lethiec, Hagai Shaham, Andre Cazalet e Jean Louis Capezzali. Si è diplomato al conservatorio di Brno e perfezionato all’accademia di Praga, ha poi studiato al conservatorio nazionale di Parigi. Ha registrato per la radiotelevisione Ceca, Mitteldeutschrundfunk e Arco diva. DANJIEL DETONI pianista croato, si è diplomato all’accademia di musica Liszt di Budapest e poi si è perfezionato con Itamar Golan al conservatorio di Parigi, continuando poi gli studi alla Tel Hai Accademia in Israele. Ha vinto parecchi concorsi tra cui il primo premio al Leo Weiner competition di musica da camera a Budapest nel 2003 e nell’agosto 2006 ha ricevuto il premio dalla Israeli Isman Fundation per la sua straordinaria interpretazione della musica di G. Ligeti. Si è esibito come solista e con orchestra tra cui Filarmonica di Zagabria, Orchestra della Radiotelevisione croata, Drubrovnik Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica di Pechino. Registra abitualmente per molte radio e stazioni televisive come per compagnie discografiche. Nel 2008 ha vinto il premio come migliore musicista datogli dalla gioventù musicale croata.

Palazzo Veneziano

Malborghetto-Valbruna è una località montana situata a poca distanza dagli impianti sciistici di Tarvisio. È un ottimo punto di partenza per escursioni, trekking, camminate e ciaspolate. Tra i luoghi culturali di maggiore interesse si ricorda il cinquecentesco Palazzo Veneziano che ospita il Museo Etnografico, dove storia, peculiarità ambientali e tradizioni del territorio, vengono raccontati in un ricco percorso accuratamente allestito. Di fronte al palazzo è ubicata la chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio risalente al XIII secolo. Divenne parrocchia nel 1484 per volontà del vescovo di Bamberga, allo scopo di riunire tutti i borghi di etnia tedesca in un’unica cappellania. L’attuale costruzione risale probabilmente al 1560 circa, ma ha subito diversi rimaneggiamenti e restauri successivi.

 

2/08 MUSEO ETNOGRAFICO DI MALBORGHETTO

Il museo rimarrà aperto fino alle ore 20.30.

 

MUSEO DELLA FORESTA DI BAGNI DI LUSNIZZA

Si configura come un parcheggio ecologico per favorire un primo e corretto approccio alla Foresta da parte degli automobilisti in transito.

 

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305