Fondazione Luigi Bon
Torna

Jitka Čechova

Cercivento
Cjase da int
01 / 08
Sabato 1 Agosto 2009 - Ore 20:45

Jitka Čechova pianoforte
 

JITKA ČECHOVA studia al Conservatorio e all’Accademia delle Arti di Praga, perfezionandosi successivamente a Friburgo e Parigi. Jitka Čechová ha vinto numerosi concorsi internazionali tra cui “Virtuosi per musica di pianoforte” di Ústí nad Labem (1986); Concorso Smetana di Hradec Králové (1986, 1988 and 1990), Consorso Chopin di Mariánské Lázně (1987 and 1989) ed il Johann Nepomuk Hummel Competition a Bratislava (1991). Le sue performances come solista sia in recitals che con orchestra l’hanno vista nelle più importanti sale da concerto e teatri di Austria, Francia, Germania, Scozia, Spagna, Bulgaria, Inghilterra, Sud Africa e Giappone, ospite di importanti istituzioni orchestrali quale l’Orchestra sinfonica di Monaco, la South-Western Radio Simphony Orchestra,e l’orchestra sinfonica di Bamberg.

Durante una tournèe in Germania ha promosso il concerto per pianoforte e orchestra composto per lei da Zdeněk Lukáš ottenendo un successo incredibile. Già pianista del trio Smetana, affianca alla sua carriera solistica un impegno assiduo nella musica da camera. Ha inciso per Intercord, Supraphon, BMG, Koch Internationale, Lotos e Cube. Interessante è il suo contributo nella registrazione di 7 cd dell’ opera omnia pianistica di Smetana per la Supraphon.

Cjase da int

Cercivento sorge tra la Valcalda e la Valle del But, dove circola il vento, curcum ventum come recita il latino popolare. Il paese accoglie le abitazioni tra le più belle e antiche della Carnia, come le case Citars (1577), Tiridin (1634), Morassi (1690), Vezzi e Pitt. Tra i luoghi d’interesse più frequentati, la Pieve di San Martino, le cui prime notizie scritte risalgono al primo Trecento.

Il comune presenta il progetto: "Cercivento: una bibbia a cielo aperto". Tre percorsi biblici a tema (10 momenti fondamentali della storia della salvezza, la via di Maria, la via della Misericordia) e tre opere (il Giudizio Universale, il Buon Samaritano e la Trasfigurazione) realizzate in mosaico, fotoceramica e dipinti ed esposte sulle pareti di case private ed edifici pubblici. La Sacra Scrittura diviene percorso culturale e di riflessione spirituale, valorizzando le bellezze architettoniche di questo piccolo borgo di montagna.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo AIAM ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park Wolf Sauris
Secab Comunità della Montagna della Carnia BIM Prontoauto Goccia di Carnia
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305