Fondazione Luigi Bon
Torna

La Mozartina di Giovanni Canciani

Paularo
Casa Museo La Mozartina
15 / 08
Giovedì 15 Agosto 2019 - Ore 14:30

Sara Papinutti
clarinetto

Carolina Pérez Tedesco
pianoforte
 

Un repertorio scelto per clarinetto e pianoforte, la cui letteratura evidenzia le più pregiate composizioni soprattutto nel corso dell’Ottocento, pensato nella volontà di rispondere alle predilezioni del compianto compositore Giovanni Canciani per questo organico da camera. Nelle considerazioni che il Maestro, come veniva da tutti chiamato, ha dedicato una buona parte della sua opera compositiva nel binomio di strumenti a fiato e a tasto. Così la scelta degli autori in programma, per un momento musicale a lui dedicato dopo la visita al tempio musicale da lui curato in ogni dettaglio. C’è l’amato autore dell’Album per la gioventù Schumann, con il ciclo dei Fantasiestücke in tre quadri poetici, un tempo dal Grand Duo di von Weber, allievo dei fratelli Haydn, e due movimenti dalla Sonata Op. 120 di Brahms, di un’intimità quasi neoclassica. Corona questo trittico un elegiaco Adagio molto di Canciani nato per oboe e organo, così ispirato da vestire in modo compiuto secondo vari organici. Concertiste giovanissime e talentuose, dalla sensibilità musicale evidente e apprezzata, Sara Papinutti e Carolina Pérez Tedesco hanno compiuto studi brillanti in istituzioni musicali di portata europea e collaborano con diverse formazioni cameristiche e orchestrali.

Prenotazione obbligatoria da giovedì 1 agosto al 0432 543049 (dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00)

Casa Museo La Mozartina

Tra le meraviglie donate alla Carnia e al Friuli dall’insigne compositore Giovanni Canciani (1936-2018), anima artistica e umana di altissimo spessore, intellettuale esperto non solo di musica, composizione, arte organaria e cembalaria, ma saggio sapiente in vari campi del sapere, c’è la Casa Museo La Mozartina di Paularo, tra le sedi museali private più visitate della Regione FVG, da lui istituita nel 1993 nella settecentesca casa Scala. Un museo sonante che custodisce la storia degli strumenti da tasto per reperti di alto valore e funzionanti, tra cui un rarissimo organo Testa del 1650 e una ricca gamma di pianoforti dalle diverse tipologie di meccaniche, dal Sette al Novecento. Inoltre tre armonium, un clavicembalo, due cetre da tavolo, un’arpa Erard, un Glockenspiel del Settecento, un liuto del Cinquecento e altri pregiatissimi strumenti. Una straordinaria raccolta che fa pendant con La Mozartina 2 in Borgo San Antonio, sempre fondata da Canciani, impreziosita da altre opere d’arte tra cui un dipinto della scuola di Raffaello, un Genovesino, un Giordano, un autografo di Carducci, partiture di Michael Haydn, Mozart, Salieri e altri. Inoltre stampe, acqueforti, codici miniati, pianete, tra cui una appartenuta a Don Bosco, un archivio di rari documenti e una ricchissima biblioteca.

 

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo Fondazione Friuli ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park
Secab UTI della Carnia BIM Studio Deriu Slient Alps
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305