Fondazione Luigi Bon
Torna

MODERN ETHNO TRIO

Resia - Prato
Centro Culturale "ROZAJANSKA KULTURSKA HISA"
18 / 08
Mercoledì 18 Agosto 2021 - Ore 20.30

SIMONE D’EUSANIO violino
TULLIO ZORZET violoncello
ROBERTO DARIS fisarmonica

 

A. Piazzolla

Cuatro Estaciones
I. Stravinskij 

Suite da Histoire du soldat (suite)
A. Piazzolla

Tango ballet

L’ETNICO MODERNO DI STRAVINSKIJ E PIAZZOLLA

 

Resia, luogo della musica etnica per eccellenza, ospita un progetto originale del Modern Ethno Trio che fonde in maniera mirabile l’etnicità e la modernità della musica del ‘900.

A Stravinskij va dato il grande merito di aver saputo accostare con grande eleganza e raffinatezza l’elemento storicoarcaico alla modernità delle nuove correnti. Il compositore russo, specie nella prima parte della sua carriera artistica, fa in effetti uso reiterato di melodie folkloristiche, che vengono spogliate fino ai loro elementi più basilari, per poi essere contorte e modificate con note aggiuntive, inversioni, diminuzioni e clusters sonori.

Qualche anno più tardi, percorrendo gli stessi passi, Piazzolla riesce nell’intento di fondere il tango tradizionale dei sobborghi di Buenos Aires alle sonorità moderne degli anni sessanta, dando vita al suo inconfondibile “tango nuevo”, che gli costerà l’esilio forzato da un Paese, l’Argentina, in cui il tango tradizionale era visto come qualcosa di sacro e intoccabile. Simone D’Eusanio, Tullio Zorzet, Roberto Daris provengono da studi e da una importante carriera nella musica classica, ma hanno avuto il merito di cercare sempre nuove vie, collaborando con importanti musicisti etnici e pop suonando in tutta Europa in rinomate sale da concerto.

Concerto organizzato da ERT FVG, in collaborazione con Carniarmonie

 

Concerto de LA MUSICA DEL LEGNO: Illustrazione degli strumenti tradizionali resiani

Centro Culturale "ROZAJANSKA KULTURSKA HISA"

Resia si trova in una valle magica e appartata, dove vive una comunità di ceppo slavo che conserva tradizioni e una lingua antica, unica nel contesto delle comunità slavofone.
Le origini di Resia risalgono al VII secolo, quando una comunità di ceppo slavo giunse qui al seguito degli Avari e dei Longobardi.
La località rappresenta per la cultura un'isola estremamente importante: la sua lingua è oggetto di molti studi e si custodiscono e tramandano riti di grande interesse, come il Carnevale resiano e il ballo tipico - la Resiana, per l'appunto - che prende vita su una melodia ipnotica e suadente.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

 


 

Il Friuli Venezia Giulia e le sue montagne hanno infinite ricchezze da scoprire!

 

Contattaci per le informazioni turistiche su eventi, alloggi, servizi e tutto quello che offrono le località della nostra regione. 

Ai sensi del Regolamento EU 679/2016.
Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della privacy

Con il supporto di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Comune Capofila Tolmezzo AIAM ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia Camera di Commercio Pordenone - Udine Turismo FVG

Con il contributo di:

Eurotech Legnolandia PrimaCassa Carnia Industrial Park Wolf Sauris
Secab Comunità della Montagna della Carnia BIM Prontoauto Goccia di Carnia
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305