Fondazione Luigi Bon
Torna

Romantico duo

Malborghetto-Valbruna
Palazzo Veneziano
02 / 08
Venerdì 2 Agosto 2019 - Ore 20:45

Luca Ranieri viola
Matteo Andri pianoforte
 

F. Mendelssohn B.

Sonata in do minore MWV Q14

R. Schumann

Adagio e Allegro Op. 70

J. Brahms

Sonata Op. 120 n. 1

È un sonatismo contraddistinto da un lirismo inusuale che trova espressione nell’organico di viola e pianoforte, a dare compiuta resa alle personalità artistiche di tre grandi autori tedeschi riuniti in un programma da camera di grande trasporto emotivo. Sono Mendelssohn, Schumann e Brahms, qui ravvicinati per ideale estetico, forma e organico strumentale. È la Sonata del giovane Mendelssohn, che oltre a essere stato un grande pianista fu anche abile violinista e violista, a dare la tempra degli impasti timbrici e delle rese tematiche e armoniche che particolarizzano questo capolavoro in tre tempi. A lui segue Schumann con l’Op. 70, una bifora sonora nata per corno, ma adattabile con efficacia a vari strumenti, “superba, fresca, appassionata”, come scrisse la moglie Clara. Completa questo elegiaco viaggio sonoro l’opera matura di Brahms, definito da Wolff l’epigono di Schumann e Mendelssohn, con una Sonata malinconica e introversa in quattro tempi che si chiude con un esuberante Vivace. Il violista Luca Ranieri e il pianista Matteo Andri, musicisti di fama internazionale con innumerevoli concerti, palmarès di vittorie e un’intensa attività didattica, sono la formazione ideale per questo programma pieno di affetti e d’incanti.

Palazzo Veneziano

Malborghetto-Valbruna è una località montana situata a poca distanza dagli impianti sciistici di Tarvisio. È un ottimo punto di partenza per escursioni, trekking, camminate e ciaspolate. Tra i luoghi culturali di maggiore interesse si ricorda il cinquecentesco Palazzo Veneziano che ospita il Museo Etnografico, dove storia, peculiarità ambientali e tradizioni del territorio, vengono raccontati in un ricco percorso accuratamente allestito. Di fronte al palazzo è ubicata la chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio risalente al XIII secolo. Divenne parrocchia nel 1484 per volontà del vescovo di Bamberga, allo scopo di riunire tutti i borghi di etnia tedesca in un’unica cappellania. L’attuale costruzione risale probabilmente al 1560 circa, ma ha subito diversi rimaneggiamenti e restauri successivi.

 

Fotografia di Ulderica Da Pozzo

Fondazione Luigi Bon
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Comune Capofila Tolmezzo Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Io Sono Friuli Venezia Giulia
Fondazione Friuli Camera di Commercio Pordenone - Udine ERT Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia AIAM
PrimaCassa BIM Comunità della Montagna della Carnia Carnia Industrial Park
Legnolandia Secab
Privacy Policy Cookie Policy Amministrazione Trasparente Credits P.IVA 01614080305 Instagram